Blog Archives

Lago Alimini nuove avventure ci attendono il prossimo anno

Lago Alimini o Laghi Alimini

Iniziamo dal dire che a Otranto i laghi sono tre. Il Laghetto di Bauxite per ora in questo scritto non sarà analizzato. Quello che ci riguarda è un grande lago alle porte di Otranto, collegato collegato al mare da un canale. L’acqua è salata e si chiama Lago Alimini, grande. Il Lago Alimini Piccolo invece l’acqua è dolce e non è collegato al mare se da un piccolo canale, spesso pieno di rovi e tronchi che dovrebbe collegarlo al fratello più grande.

Dove nasce il problema e la confusione

Quando nacquero i lidi attrezzati, oltre 40 anni fa, i gestori dovettero scegliere un nome che li identificasse. Invece di scegliere un nome imbarazzante che li avrebbe segnati a vita e poichè e per caso il Lago Alimini grande sfociava lì accanto con poca fantasia ne presero la denominazione arrivando a creare una confusione senza pari ai turisti, agli ospiti e ai residenti. Quando ero bambino io si diceva andiamo al mare agli Alimini dimenticandosi che quel nome era dedicato al Lago Alimini, che deriva da límnē che in greco significa appunto lago, palude o bacino.

Questa confusione, questo scambiare il mare con i laghi ha protetto quel luogo. In realtà vi sono anche altri fattori che lo hanno protetto ma per ora limitiamoci a questo. Da una ventina d’anni a questa parte, quando il turismo di massa ha iniziato a chiedere qualche servizio in più oltre che il mare, il bagno e il lido qualche temerario ha pensato di introdurre elementi estranei sul lago. Prima i cavalli che fanno il bagno insieme al cavallerizzo nelle acque del lago, poi spuntarono le prime canoe, affondate qualche anno fa e infine un’azienda ha introdotto delle waterbike nel Lago Alimini Grande

Waterbike

Le waterbike o bici d’acqua sono delle bici anfibie con dei gommoni ai lati. Invece di avere le ruote ci sono dei canotti che permettono di galleggiare, in totale sicurezza, sull’acqua. Ci sono i pedali, il manubrio, il sellino e un’elica con timone. Non è necessario essere esperti vogatori, basta solo pedalare anche perché le acque del lago sono abbastanza tranquille. Le passeggiate possono essere di 30 o 60 minuti e si possono fare da soli o in coppia o in “carovana”. Non sai andare in bici? Non ti preoccupare con la waterbike non è necessario saperci andare nè usare pagaie o remi. Basta sedersi sul sellino e pedalare, non si ribalta e non si sgonfia. Ci sono andato io che non sono proprio una piuma. Unica raccomandazione non aver paura dell’acqua!

Francesco Cappello

Dormire nel Salento, dove alloggiare, cosa scegliere e cosa evitare

Dormire nel Salento, dove alloggiare, cosa scegliere e cosa evitare come la peste.

Attenzione questo scritto potrebbe essere stato sponsorizzato, potrei non dire la verità.  Dove dormire nel Salento? E’ una bella domanda che molti turisti, che hanno pianificato o stanno per scegliere dove trascorrere qualche giorno di vacanza si sono già posti o lo stanno per fare. Se fossi io dove dormirei nel Salento? Dipende cosa voglio avere dai sette giorni, o poco più, che mi aspettano per l’estate 2018. Cosa voglio vedere nel Salento. Arte, cultura, buon cibo? Spiagge bianchissime o scogliera? Camping o struttura attrezzata. Wifi a manetta e libero o nessuna connessione. E vabbè vengo nel Salento e non condivido neanche una foto sui social?

(altro…)